stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "L'alba della legalità", a Santa Margherita Belice un'opera per il Beato Livatino
LA CERIMONIA

"L'alba della legalità", a Santa Margherita Belice un'opera per il Beato Livatino

di
Agrigento, Cronaca
Rosario Livatino

L’ex Presidente della Corte di Appello di Caltanissetta, Salvatore Cardinale, con Rosario Livatino scoprirono le intercettazioni al bar Violi in Canada e per la prima volta documentarono le relazioni tra le cosche di Agrigento e i capimafia del Canada e degli Usa.

Il documento venne consegnato da Rosario Livatino al giudice Falcone. Salvatore Cardinale dopo averlo testimoniato a Speciale tg1 di Maria Grazia Mazzola lo ha raccontato a Santa Margherita Belice in occasione de «L’Alba della Legalità», organizzata da Libera con Antonella Borsellino.

Nell’aula consiliare del Comune già intitolata al giudice Rosario Livatino, durante la serata è stata scoperta un’opera dedicata al giudice Livatino. Erano presenti anche i magistrati Antonio Balsamo, presidente del Tribunale di Palermo, e Ottavio Sferlazza, già procuratore della Repubblica di palmi e da poco in pensione, che poi sono intervenuti, assieme a Salvatore Cardinale ed a Maria Grazia Mazzola, a un dibattito sulle Euromafie, le organizzazioni criminali sempre più globalizzate e radicate all’estero pur rimanendo forti nei loro paesi di origine.

L'articolo completo nell'edizione di Trapani, Agrigento, Caltanissetta e Enna del Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X