stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Clochard morto a Cattolica Eraclea, chiusa l'istruttoria
IL PROCESSO

Clochard morto a Cattolica Eraclea, chiusa l'istruttoria

La difesa dell’imputato rinuncia agli ultimi testi e il processo può concludersi. È arrivato all’epilogo il dibattimento a carico dell’ex sindaco di Cattolica Eraclea Nicolò Termine, rinviato a giudizio con l’accusa di omicidio colposo e omissione di atti di ufficio.

L’ex amministratore del comune agrigentino, secondo quanto ipotizza la Procura, avrebbe consentito che il cinquantenne Liborio Campione, senzatetto del paese, vivesse in un capannone di proprietà del Comune con un impianto elettrico disastrato che ne provocò la morte a causa di un cortocircuito causato, forse, dall’uso di una stufetta che incendiò il magazzino. All’ex sindaco la Procura di Agrigento contesta di non aver fatto sgomberare quell’uomo.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X