stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Ospitò un terrorista in fuga": tunisino fermato ad Agrigento
DDA

"Ospitò un terrorista in fuga": tunisino fermato ad Agrigento

Stava pianificando di scappare - temendo di essere arrestato - e di rifugiarsi in uno stato estero dove poteva contare sull'appoggio dei propri familiari. È per questo motivo che il tunisino cinquantenne Nouri Ejjed è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per il reato di favoreggiamento personale con finalità di terrorismo, provvedimento firmato ieri dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo.

Il tunisino fermato è accusato d'aver favorito la latitanza prima e la fuga all'estero poi del ricercato internazionale Abidi Aymen, destinatario di mandato di cattura europeo spiccato dell'autorità giudiziaria della Repubblica Federale di Germania, perché responsabile di un tentato omicidio commesso a Lipsia il 9 aprile scorso. Il tunisino cinquantenne avrebbe - stando all'accusa - garantito al ricercato prima rifugio e ospitalità e poi la possibilità di ritornare in Tunisia.

L'articolo completo sul Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X