stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Canicattì, vanno al cimitero e nella cappella di famiglia trovano la bara di un estraneo
IL CASO

Canicattì, vanno al cimitero e nella cappella di famiglia trovano la bara di un estraneo

cimiteri, Agrigento, Cronaca

Vanno al cimitero per portare dei fiori ai congiunti defunti e all’interno della cappella di famiglia trovano una bara nuovissima, saldata di fresco. Non riuscivano a credere ai loro occhi i canicattinesi che, consapevoli del fatto di non aver avuto recentissimi lutti, non capivano la presenza di quella bara.

Sconcertati e arrabbiati hanno chiamato la polizia. Al camposanto comunale è accorsa una pattuglia del commissariato di Canicattì. Gli agenti hanno ascoltato i proprietari della cappella e hanno subito provato a capirci qualcosa. Al cimitero, a quanto pare, nessuno sapeva spiegarsi il perché quella bara fosse finita in una struttura dove non avrebbe dovuto starci.

È stata identificata e immediatamente contattata l’agenzia di pompe funebri e subito è stata fatta chiarezza. I responsabili dell’agenzia avrebbero riferito ai poliziotti che quella bara era stata temporaneamente sistemata all’interno di una cappella privata, in attesa che la tomba dove doveva essere tumulata – a quanto pare a pochissima distanza - fosse pronta. Una sistemazione provvisoria dunque, ma non autorizzata perché i proprietari della cappella non ne sapevano appunto nulla.

L'articolo completo nell'edizione di Agrigento-Caltanissetta-Enna del Giornale di Sicilia. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X