stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia e pizzo nell’agrigentino, il pm chiede due condanne
DAL GDS IN EDICOLA

Mafia e pizzo nell’agrigentino, il pm chiede due condanne

Sei anni di reclusione per il boss Antonio Massimino, 5 anni per il suo presunto braccio destro Liborio Militello: il sostituto procuratore generale di Palermo, Emanuele Ravaglioli, chiede la riforma della sentenza di primo grado al processo a carico del capomafia e dell’uomo che lo avrebbe affiancato nella gestione del racket delle estorsioni. In primo grado, il 19 aprile del 2018, il gup di Palermo, Fabrizio Molinari, ha deciso l’assoluzione di Massimino e la condanna di Militello a quattro anni di reclusione. Ma i pubblici ministeri della Dda Claudio Camilleri e Alessia Sinatra hanno impugnato il verdetto.

L'articolo di Gerlando Cardinale nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X