stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Braccianti sfruttati nelle campagne agrigentine, chiesti 9 rinvii a giudizio
L'INDAGINE

Braccianti sfruttati nelle campagne agrigentine, chiesti 9 rinvii a giudizio

di
migranti, sfruttamento, Agrigento, Cronaca
caporalato

La banda che avrebbe sfruttato i migranti per 3 euro all'ora, provocando in un caso anche l'aborto di una donna costretta a lavorare in condizioni disumane e senza fermarsi, finisce davanti al giudice per l'udienza preliminare.

Il primo passaggio in aula, davanti al gup di Palermo Rosario Di Gioia, è stato fissato per il 26 maggio. La richiesta di rinvio a giudizio, dopo un braccio di ferro con i colleghi agrigentini che hanno coordinato l'inchiesta, è stata firmata dai pubblici ministeri della Procura di Palermo, Ilaria Di Somma e Calogero Ferrara.

L'indagine, svolta sul campo dai carabinieri, avrebbe accertato l'esistenza di una vera e propria organizzazione per delinquere dedita allo sfruttamento dei braccianti agricoli nelle campagne. L'accusa di associazione a delinquere ha retto fin dal primo pronunciamento al tribunale del riesame che ha

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X