stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sciacca, condannato per violenza sessuale: finisce ai domiciliari
CORTE D'APPELLO

Sciacca, condannato per violenza sessuale: finisce ai domiciliari

La Corte d'Appello di Palermo, accogliendo la richiesta della difesa, nei giorni scorsi lo aveva rimesso in libertà e così Lino Conticello, 50 anni, saccense, condannato in primo grado e in appello per violenza sessuale su un minore, ha lasciato il carcere, ma con divieto di dimora a Sciacca.

La difesa aveva chiesto i domiciliari per il cinquantenne che non riusciva a trovare una sistemazione fuori dalla città. Una misura maggiormente afflittiva, dunque, rispetto a quella che gli era stata applicata, che i giudici hanno disposto solo quando Conticello è rimasto a Sciacca e dunque la Procura generale ha chiesto e ottenuto l'aggravamento della misura.

Conticello, pertanto, è ai domiciliari. Aveva lasciato il carcere dopo che la Cassazione ha accolto il ricorso della difesa in merito all'aggravante di avere utilizzato sostanze alcoliche o stupefacenti nei confronti della persona offesa.

L’articolo nell’edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X