stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Nuove violazioni delle restrizioni nell'Agrigentino
CORONAVIRUS

Nuove violazioni delle restrizioni nell'Agrigentino

coronavirus, Agrigento, Cronaca

Alcuni - ben cinque - sono stati trovati in giro senza alcun legittimo motivo e con tanto di autodichiarazione ritenuta alquanto improbabile. Tutti sono stati sanzionati. La polizia municipale ha applicato il minimo tabellare: 300 euro.

Un agrigentino è finito nei guai, con tanto di segnalazione alla Procura, perché era a spasso senza mascherina e senza guanti. Anche ieri, così come sabato, i vigili urbani della città dei Templi sono stati in prima linea per cercare di fronteggiare gli eventuali comportamenti irregolari dei cittadini.

A nulla sono valsi, naturalmente, i tentativi di spiegazione e giustificazione addotti dai cittadini che, ad Agrigento come nel resto della provincia, continuo ad inventarsi la qualsiasi pur di giustificare la loro presenza per strada. Ma i controlli proseguono, ad esempio, anche a Licata. «Abbiamo denunciato circa 100 persone ed elevato il doppio delle sanzioni. I vigili sono un numero assai minore degli incoscienti!». Lo ha scritto, ieri, il comandante della polizia municipale di Licata, Giovanna Incorvaia, rispondendo, di fatto, alle tante proteste sul fatto che c'è ancora troppa gente che se ne va in giro.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X