stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Controlli, altre sei denunce nell'Agrigentino. Il prefetto: "State a casa, è prioritario"
CORONAVIRUS

Controlli, altre sei denunce nell'Agrigentino. Il prefetto: "State a casa, è prioritario"

«Continuano ad arrivare segnalazioni in merito alla circolazione impropria di persone. Bisogna stare a casa, assolutamente è prioritario». A lanciare, il nuovo – ennesimo – appello, ieri mattina, durante la video-conferenza stampa, è stato il prefetto di Agrigento Dario Caputo.

"C’è anche una nuova disposizione, a livello nazionale, per quanto riguarda la limitazione agli spostamenti per andare nelle proprie residenze secondarie: in campagna o al mare. Questo non si può fare, non solo nel week end ma anche nelle altre giornate. Bisogna stare a casa. Bisogna stare a casa»– ha ripetuto il prefetto - . Un comportamento che, per taluni agrigentini, continua ad essere difficile da accettare e da mettere in pratica. Ma è, appunto, fondamentale in questo momento d’emergenza sanitaria mondiale. E’ fondamentale e serve a tentare di contenere i contagi da Coronavirus".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X