Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Stop all'ambulatorio solidale a Sciacca: farmaci e cibo a casa grazie ai volontari

L'ambulatorio solidale della contrada Perriera di Sciacca, il progetto della Caritas parrocchiale guidata da Luciano Sciortino, gestito dall'associazione Orizzonti, si è dovuto fermare a causa del Coronavirus.

Già alcune centinaia di persone, da qualche mese, beneficiano dell'ambulatorio di cardiologia nella parrocchia della Perriera e, grazie a un contributo di 20 mila euro, della Curia Arcivescovile di Agrigento, è stato acquistato anche un ecografo che presto potrà essere sfruttato pure da ginecologi pronti a collaborare con la struttura. Attualmente tre medici, Giovanni Saccone, Pippo Sanzone e Maria Luisa La Franca, svolgono, gratuitamente, la loro attività. Eseguono visite cardiologiche di primo livello e in alcune occasioni i pazienti hanno poi approfondito gli accertamenti presso strutture pubbliche.

Le circa 80 famiglie che ricevono gli alimenti dalla Caritas parrocchiale della contrada Perriera, a Sciacca, non saranno lasciate sole. Riceveranno a casa, una volta al mese, il pacco spesa dai volontari dell'associazione Vigili del Fuoco in Congedo. La consegna verrà effettuata all'inizio della prossima settimana.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

Caricamento commenti

Commenta la notizia