stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, Patronaggio: "Subito arresti e decreti penali di condanna"
LINEA DURA

Coronavirus, Patronaggio: "Subito arresti e decreti penali di condanna"

di
coronavirus, Luigi Patronaggio, Agrigento, Cronaca
Luigi Patronaggio, procuratore di Agrigento

Pugno duro contro chi viola il «coprifuoco» imposto dal governo per contrastare la pandemia di Coronavirus che sta mettendo in ginocchio il mondo intero. La Procura annuncia un giro di vite contro i «furbetti» che gironzalano per la città nonostante i divieti e, soprattutto, l'enorme rischio legato al Covid-19.

Venga data «la massima priorità alle segnalazioni per epidemia, epidemia colposa e falsa attestazione a pubblico ufficiale, provvedendo - dove ne ricorrano i giusti presupposti - a richiedere la misura cautelare dove non sia stato già eseguito arresto o fermo se previsti». Lo ha disposto, con un'apposita circolare inviata a tutti gli organi di polizia, il procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio che dispone anche «priorità rispetto agli affari correnti» per le segnalazioni di violazioni all'articolo 4 del decreto della presidenza del Consiglio dei ministri dell'8 marzo scorso.

Patronaggio ha stabilito anche che «ferma restando la valutazione caso per caso e la discrezionalità del pm, assegnatario in ordine alla fondatezza e alla gravità del caso, appare opportuno procedere con una richiesta di decreto penale di condanna».

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X