stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rapina da 50 mila euro a Raffadali: arrestati cugino del boss Fragapane e due palermitani
CARABINIERI

Rapina da 50 mila euro a Raffadali: arrestati cugino del boss Fragapane e due palermitani

di

Sono state arrestate le tre persone che ieri, intorno alle 15,30, avevano messo a segno una rapina in banca a Raffadali, in via Porta Agrigento. Dalla Centrale Operativa del Comando Provinciale di Agrigento è scattato l’ordine di attivazione del previsto piano antirapina e nella piazzola di un distributore di carburanti di Sant’Angelo Muxaro si è conclusa, accerchiati dalle gazzelle dei carabinieri, la fuga di due rapinatori palermitani; insieme a loro, in manette, è finito anche il terzo complice di Santa Elisabetta.

I due uomini palermitani, fingendosi clienti, sono entrati con aria disinvolta, parzialmente coperti da una sciarpa e apparentemente disarmati, per poi intimare ai cassieri con tuta calma di consegnare tutti i soldi in contanti presenti. Nel giro di pochi minuti, i rapinatori hanno riempito i loro zaini di blocchetti di banconote da 20 e 50 euro, per poi fuggire di corsa a piedi fuori dalla banca. Ad attenderli poco distante, il terzo complice in auto.

Da un lato è scattata la caccia ai tre, dall'altra la Sezione Investigazioni Scientifiche provinciale ha effettuato tutti i rilievi tecnici del caso e ha raccolto a tappeto tutti i filmati delle telecamere della banca e dell’intero paese. Preziosa è stata anche la collaborazione di alcuni testimoni che hanno descritto l’auto sospetta che si era allontanata dalla banca a tutta velocità con tre persone a bordo.

Sono state setacciate le strade statali e provinciali e fermata e perquisita ogni auto in transito per le principali arterie intorno a Raffadali. Alle 17.30 la svolta: i carabinieri hanno visto da lontano un’auto sospetta ferma all’interno della piazzola di sosta di un distributore a Sant’Angelo Muxaro e l'hanno circondata. Nel portabagagli del fuoristrada era nascosto il bottino: 50 mila euro. In manette sono finiti i palermitani pregiudicati Umberto D’Arpa, 53enne, e Martino Marino, 26enne, e di Raffaele Salvatore Fragapane, 43enne di Santa Elisabetta, cugino del boss Francesco Fragapane. I tre rapinatori fermati sono stati accompagnati al carcere di Agrigento, dove aspetteranno ora l’udienza di convalida.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X