stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Telecamere sui motopesca, marinerie siciliane in rivolta
LA RIUNIONE A LICATA

Telecamere sui motopesca, marinerie siciliane in rivolta

Le marinerie siciliane si uniscono per dire no alla proposta di regolamento comunitario che prevede l'installazione delle telecamere a bordo dei natanti. Si è tenuta ieri mattina a Licata una riunione di diverse marinerie siciliane per affrontare questa nuova "emergenza".

"Si tratta di una proposta di regolamento comunitario di integrazione e modifica di un precedente regolamento - dice Calogero Bono, direttore della cooperativa di pesca Madonna del Soccorso di Sciacca - che disciplina il sistema dei controlli sulla attività di pesca che prevedrebbe anche, ad esempio, l'installazione di telecamere a bordo dei singoli motopesca per monitorare e controllare le catture, questo unitamente ad altri controlli sempre più stringenti per l'attività di pesca. Il provvedimento normativo è in questo momento all'esame della Commissione Pesca Europea, seguirà un iter nei prossimi mesi e potrebbe approdare al Parlamento Europeo ad ottobre per la approvazione definitiva".

L'articolo di Giuseppe Pantano nell'edizione di oggi del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X