stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Canicattì, il divieto di fumo viene ignorato al Municipio  
DAL GDS IN EDICOLA

Canicattì, il divieto di fumo viene ignorato al Municipio
 

Continua ad essere ignorato negli uffici comunali il divieto di fumare anche nei locali aperti al pubblico. Continuano ad essere numerose le segnalazioni e le lamentele sia dei cittadini che degli stessi impiegati comunali non fumatori.

La violazione del divieto di fumare si verifica in gran parte degli edifici comunali sia centrali che decentrati. Sembrano così corrispondere a verità le voci che non solo nei corridoi ma addirittura nelle singole stanze sia del palazzo comunale di corso Umberto I che di quello di via Cesare Battisti per continuare con Palazzo Stella, sede di rappresentanza del comune, e poi con quello dell'ex Badia che ospita gli Uffici Anagrafe, Elettorale ed altri di frequente accesso dei cittadini, per finire con quello di contrada Carlino che ospita tra l'altro il comando della Polizia Municipale, l'elemento di continuità è rappresentato dal fumo delle sigarette dei dipendenti comunali ma soprattutto degli utenti.

«Quando usciamo dagli uffici e dai palazzi comunali -dicono alcuni utenti mentre altri impiegati annuiscono- abbiamo gli abiti intrisi di fumo e dire che noi non fumiamo». Non sembrano avere alcun ruolo dissuasore i numerosi cartelli di divieto.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X