stampa
Dimensione testo
TRIBUNALE

Picchiava la moglie incinta, rinvio a giudizio per 41enne di Grotte

di

Picchiava, minacciava e perseguitava la moglie incinta. V.C., 41 anni di Grotte, dopo essere stato posto nei mesi scorsi agli arresti domiciliari adesso è stato rinviato a giudizio per maltrattamenti e stalking. La donna, 36enne, decise di allontanarsi dal marito dopo che questi l'aveva spinta a terra mentre teneva in braccio il figlio di un anno e, nonostante in gravidanza, l'aveva colpita a calci sullo stomaco.

All'udienza preliminare, dove l'ex moglie si è costituita parte civile, è iniziata ieri. L'avvocato della difesa ha chiesto il rinvio a giudizio e si tornerà in aula il 3 dicembre. Secondo quanto denunciato dalla donna, le minacce sarebbero state finalizzate a farle abortire.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X