stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Tiro con armi e lancio di bombe, riprende l'attività al poligono di Agrigento

armi, Agrigento, Cronaca

Esercitazioni di tiro con armi individuali, di reparto e con lancio di bombe. Si riprende, a partire dal 2 gennaio, nella zona corrispondente al poligono di «Drasi» ad Agrigento. E si andrà avanti fino al 15 maggio. Un avviso alla popolazione è stato diramato dal comando militare Esercito Sicilia.

Un avviso con il quale si chiede, per motivi di pubblica incolumità, lo sgombero di persone ed animali nella zona compresa tra cava di Pietra, masseria di Madrascapa, masseria Cipolluzza e Punta Bianca. La zona sarà delimitata da bandieroni di colore rosso e sarà controllata da vedette. Prevista anche l'interdizione al transito delle strade che attraversano le zone pericolose.

«È vietato - scrivono dal comando militare Esercito Sicilia - rimuovere o raccogliere proiettili inesplosi ed ordigni di qualsiasi genere». Chiunque, anche a distanza di tempo, rinvenisse sul terreno proiettili inesplosi dovrà astenersi dal rimuoverli, perché un proiettile inesploso può scoppiare anche se leggermente mosso.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X