DA GDS IN EDICOLA

Abusivismo, accertati 4 casi tra Villaseta e Montaperto

Due opere eseguite - in maniera abusiva - su suolo di proprietà dello Stato e due interventi di ristrutturazione edilizia realizzati in assenza o in difformità rispetto alla concessione. Se ad agosto s'era tirato un sospiro di sollievo e s'era, di fatto, parlato di «tregua», a settembre sono stati ben quattro - fra i quartieri satellite di Villaseta e Montaperto - i casi di abusivismo edilizio riscontrati dai responsabili dell'ufficio tecnico comunale. E sono, appunto, i casi che compongono il consueto elenco mensile che, per legge, viene inviato alla Procura della Repubblica.

Agrigento, di fatto, ancora una volta, si conferma essere terra di abusivismo edilizio. Ma è, naturalmente, anche terra di inchieste e di sentenze passate in giudicato che portano alle demolizioni ordinate dalla Procura della Repubblica. La storia di piccoli o grandi abusi si ripete. Sistematicamente. La polizia municipale - la squadra Antiabusivismo nello specifico - effettua i controlli, tanto in centro quanto nei vari quartieri periferici o in campagna. Anche i dirigenti dell'Utc di palazzo dei Giganti fanno le loro opportune verifiche. E scoperti gli abusi, tutto finisce sul tavolo del dirigente del settore Territorio e Ambiente che firma l'ingiunzione a rimettere tutto a posto.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X