stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Edilizia irregolare a Scala dei Turchi: "Volumetrie aumentate in maniera arbitraria"

di
abusivismo, scala dei turchi, Agrigento, Cronaca

«Le volumetrie dei fabbricati sono state aumentate in maniera arbitraria, allo stesso modo sono state violate numerose prescrizioni della Sovrintendenza». Il consulente della Procura, l'architetto Luciano Montalbano, ricostruisce così in aula le presunte irregolarità urbanistiche legate alla lottizzazione nei pressi della Scala dei Turchi. L'inchiesta ha fatto luce sulle presunte irregolarità legate alla realizzazione del cosiddetto «Villaggio dei vip», un complesso di villette a schiera, la cui realizzazione è stata bloccata sul nascere e, adesso, la vicenda è approdata in aula per l'inizio del dibattimento.

Sul banco degli imputati, davanti al collegio di giudici presieduto da Wilma Angela Mazzara, siedono in otto. Sono: l'architetto Giuseppe Vella, 59 anni, funzionario del Comune di Realmonte; Giuseppe Farruggia, 64 anni, ex sindaco di Realmonte nonché progettista della lottizzazione Co.Ma.Er; Cristoforo Giuseppe Sorrentino, 54 anni, tecnico dell'Utc di Realmonte; Daniele Manfredi, 57 anni, direttore dei lavori; Giovanni Farruggia, 61 anni, direttore dei lavori per le opere di urbanizzazione relative alla lottizzazione Co.Ma.Er; Vincenzo Caruso, 62 anni, Agostino Friscia, 65 anni, e Calogero Carbone, 65 anni, dirigenti della Soprintendenza.

I reati di lottizzazione abusiva e di deturpazione di bellezze naturali, risalenti a partire dal 2008, sono prescritti.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X