stampa
Dimensione testo
IL CASO

Gli insulti su Facebook sfociano in una mega rissa tra famiglie, 3 arresti a Licata

Donne che litigano e si insultano sui social, mariti e figli che prendono parte alla diatriba e, per difendere l’onore di una donna, marito e due figli (di 58, 26 e 23 anni) si scagliano - secondo l’accusa - contro i vicini, colpendo la porta della loro abitazione con una sassaiola e minacciando il padrone di casa, un uomo di 45 anni.

Quando i carabinieri sono intervenuti, in centro a Licata, i tre non si sarebbero affatto fermati e, in loro difesa, sarebbero anzi intervenuti altri familiari. Sono stati necessari più di una dozzina di militari per riportare l’ordine.

Una volta in caserma, i fermati avrebbero causato altri danni. Secondo l’attività investigativa, il giorno prima della sassaiola, contro la porta sarebbero stati esplosi dei colpi d’arma da fuoco e un proiettile s'è conficcato in un pensile della cucina. Padre e figli sono stati arrestati e posti ai domiciliari, per tentata violazione di domicilio, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

(ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X