SUI SOCIAL

"A Lampedusa razzisti e parassiti", è bufera su chef Rubio

migranti, Open Arms, Chef Rubio, Agrigento, Cronaca
Chef Rubio - Fonte Ansa

«Lampedusa è l'isola dei pescatori dal cuore immenso, ma è anche l'isola della cocaina, della mafia, del nero, dell'abusivismo edilizio, dei razzisti e dei parassiti». Questo è quanto scrive sul suo profilo Instagram che Rubio impegnato sull'isola nei giorni scorsi, insieme a Richard Gere, a sostegno della Open Arms.

Poi ha continuato: «State mandando a fondo un'isola che pensate essere vostra ma che è semplicemente se stessa. Lampedusa è un'Italia in miniatura, affascinante proprio grazie alle sue molteplici sfaccettature e contraddizioni. Invito tutti a venire, è stupenda davvero. Ma vi chiedo un favore: spendete i vostri soldi solo nei ristoranti della brava gente, nei b&b delle belle anime. A tutto il resto riservate indifferenza, perché è quello si meritano: in molti hanno speculato su date, morti e naufragi, in molti si riempiranno la bocca di aiuti e fratellanza mai vissuti in prima persona e proprio quelli hanno cavalcato e stanno cavalcando il mito dell'isola dell'accoglienza vomitando odio e ignoranza».

Il sindaco non ha replicato ma sono stati numerosi i commenti dei lampedusani lasciati sotto al post di Rubio.

L'articolo completo di Calogero Giuffrida nell'edizione del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X