stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Movida agrigentina, è "guerra" fra gestori dei locali e residenti
PROTESTE

Movida agrigentina, è "guerra" fra gestori dei locali e residenti

di

Movida troppo rumorosa, un arresto per spaccio di droga ed un vasto incendio. La cronaca del week end è stata abbastanza ricca di episodi che hanno tenuti impegnati: polizia, carabinieri e vigili del fuoco.

A San Leone, continua incessante la "guerra" tra gli operatori della movida, che attendono i mesi estivi per poter sfruttare il flusso di gente e lavorare nelle ore notturne, e i residenti del quartiere balneare che, puntualmente, lamentano musica alta e poche ore per dormire.

È accaduto sabato notte quando i poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, su segnalazione di numerosi residenti, sono intervenuti controllando una discoteca e tre chioschi a San Leone. Secondo gli abitanti che hanno allertato il 112  i locali della movida non rispetterebbero gli orari imposti dall'ordinanza comunale. Non è la prima volta che i residenti di San Leone si rivolgono alla polizia. Musica, urla e schiamazzi, tutto questo, disturberebbe la quiete di alcuni abitanti della zona balneare della città.

L'articolo completo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X