stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Traffico di droga in Belgio, arrestato il favarese Rizzo

di

Neanche il tempo di tornare libero, per poche ore, che la giustizia torna a chiedergli il conto. I poliziotti della squadra mobile di Agrigento hanno arrestato, in esecuzione di un mandato di arresto europeo, il trentaduenne di Favara, Mario Rizzo, ex collaborante, mai ammesso nel programma di protezione, accusato dalla magistratura belga di associazione a delinquere e traffico di droga.

Rizzo è accusato di "essere inserito in un'organizzazione dedita alla coltivazione di piante droganti". Il provvedimento è stato eseguito dopo che Rizzo, che nei mesi scorsi ha avviato una collaborazione con la giustizia prima facendo luce su un agguato ai danni di un ristoratore, poi svelando presunti intrecci malavitosi sull'asse Belgio-Favara, è tornato libero essendo cessata la misura cautelare nell'ambito dell'inchiesta per il tentato omicidio.

Il trentaduenne, che di recente ha ritrattato dicendo che la sua era stata "una falsa collaborazione", ha nominato come difensore l'avvocato Calogero Lo Giudice. Gli agenti lo hanno prelevato dalla sua abitazione nell'attesa di consegnarlo alle autorità belghe che, nell'estate scorsa, avevano già provato a fare eseguire il mandato di arresto europeo ma la concomitante vicenda giudiziaria italiana aveva bloccato l'estradizione.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X