VENDETTA

Falsi profili dell'ex su Facebook, sotto processo donna di Grotte

di

Falsi profili Facebook con foto private per vendicarsi della sua ex dopo che avevano interrotto la loro relazione. Graziella Panarisi, 52 anni, di Grotte, finisce a processo per l'accusa di sostituzione di persona e violazione della legge sulla privacy.

Ieri mattina, davanti al giudice Andrea Terranova, è stata ascoltata proprio la presunta vittima della donna, l'ex compagna, che denunciò il furto di identità, aggiungendo di essere stata vittima di minacce e ricatti. "Era una bravissima donna fino a quando non beveva, quando era ubriaca tirava fuori il coltello e mi minacciava".

La presunta vittima, che si è costituita parte civile con l'assistenza dell'avvocato Giuseppe Contato, ha aggiunto: "Non voleva che io interrompessi la nostra relazione, mi disse che se l'avessi lasciata avrebbe iniziato a pubblicare su Facebook le mie foto intime".

L'articolo completo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X