DAL GDS IN EDICOLA

Operaio folgorato in un cantiere di Licata, in 5 a giudizio

incidente sul lavoro, Prevenzione sul lavoro, Giovanni Callea, Agrigento, Cronaca
Giovanni Callea

Morì folgorato in un cantiere dove si stava realizzando un battuto di cemento armato. I fatti accaddero l'11 maggio 2017 a Licata e causarono la morte dell'operaio Giovanni Callea.

Come si legge nel Giornale di Sicilia, in un articolo di Gerlando Cardinale, secondo il pm l'uomo morì perché i responsabili delle imprese che stavano gestendo l'appalto non attuarono le misure di prevenzione e protezione dai rischi sul lavoro e perché un collega fece una manovra incauta e azzardata. La vicenda, adesso, sarà vagliata in un dibattimento.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X