DA GDS IN EDICOLA

Furti e condanne da scontare, quattro gli arresti nell'Agrigentino

Due devono scontare delle condanne: per stupefacenti e per violenza sessuale aggravata in concorso; uno avrebbe violato la misura cautelare e una casalinga ventottenne è stata ritenuta responsabile d'aver realizzato, o fatto realizzare, un allaccio abusivo alla rete idrica pubblica per alimentare gratuitamente d'acqua la propria abitazione.

Sono quattro gli arresti effettuati, nel giro di poche ore, dai carabinieri, fra Castrofilippo, Cattolica Eraclea, Licata e Raffadali.

A Licata, è stata arrestata - per l'ipotesi di reato di furto aggravato di acqua - una ventottenne casalinga. I militari dell'Arma e i tecnici della Girgenti Acque, dopo aver effettuato un controllo nell'abitazione del Villaggio dei Fiori, hanno appurato che sarebbe stato realizzato un allaccio abusivo alla rete idrica pubblica. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, titolare del fascicolo d'inchiesta immediatamente aperto, la giovane donna è stata posta agli arresti domiciliari.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X