LA PROVOCAZIONE

Rifiuti davanti al palazzo municipale: è sfida al Comune di Canicattì

Amministrazione comunale di Canicattì in scacco sul fronte dell'emergenza rifiuti con addirittura casi di provocante ribellione sin dentro casa da parte di privati incivili cittadini.

Ieri mattina infatti poco prima delle 6 una persona ha avuto l'ardire di posteggiare la sua utilitaria all'inizio di via Cesare Battisti, prendere quattro sacchetti di rifiuti e lasciarli davanti al portone del palazzo comunale. In bella vista ed incurante del fatto che proprio sul portone ed in quell'area ci siano diverse telecamere di sorveglianza privata e del ministero dell'Interno.

Per il sindaco Ettore Di Ventura e l'assessore all'Igiene, Roberto Vella, che da tempo minacciano azioni forti e guerra senza quartiere agli sporcaccioni non dovrebbe essere difficile individuare il responsabile e punirlo anche perché il gesto è stato di sfida e dimostrativo nei confronti dell'autorità costituita, così come scrive Enzo Gallo sul Giornale di Sicilia oggi in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X