stampa
Dimensione testo
ANNIVERSARIO

Assassinio del maresciallo Guazzelli, il ricordo ad Agrigento a 27 anni dalla morte
 

mafia, omicidio, Giuliano Guazzelli, Agrigento, Cronaca

Agrigento si è fermata, ha pregato e ricordato. Ventisette anni dopo quel tragico 4 aprile del 1992 - quando, a bordo della sua Fiat Ritmo, mentre percorreva il viadotto Morandi per ritornare verso Menfi, venne assassinato da quattro killer della mafia armati di mitra e fucili a pompa - ieri è stato il momento della memoria, in occasione dell'anniversario dell'omicidio del maresciallo maggiore aiutante dei carabinieri Giuliano Guazzelli, medaglia d'oro al valor civile alla memoria.

Come da tradizione, al santuario di San Calogero è stata celebrata la santa messa dal cappellano militare della legione carabinieri «Sicilia», don Salvatore Falzone, assieme al parroco del santuario: don Giuseppe Veneziano.

Guazzelli in venti anni di indagini fra Palermo e Agrigento era divenuto un esperto del fenomeno mafioso e dei rapporti fra mafia, politica ed affari. In particolare si era occupato della Stiddra che allora si opponeva ferocemente a Cosa Nostra e in maniera particolare aveva indagato sulle stragi di Porto Empedocle.

L’articolo nell’edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X