stampa
Dimensione testo
AGRIGENTO

Distrussero due vasi a Sciacca, in tre tornano in libertà

Avrebbero distrutto due vasi in ceramica che si trovavano nella via Campidoglio di Sciacca e sono stati arrestati, lunedì 4 marzo, in pieno Carnevale, dagli agenti del locale commissariato di polizia e rimessi in libertà. Adesso il gip Alberto Davico, ha convalidato l'arresto degli indagati che rimangono liberi.

I tre sono P.C., di 33 anni, M.V., di 44 anni, ed N.G. di 55 anni. Ai tre viene contestata l'aggravante di avere distrutto oggetti di interesse artistico. Uno dei tre, N.G., è indagato anche per resistenza a pubblico ufficiale. Due agenti che si trovavano nella zona sono prontamente intervenuti.

Questi vasi sono stati collocati dal Comune alcuni anni fa e già in passato, in qualche occasione, danneggiati. L'intervento è scattato nell'ambito dei servizi disposti dal dirigente del commissariato di polizia di Sciacca, Luca Pipitone, in occasione del Carnevale che si è concluso durante la notte.

L'articolo completo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X