SANT'ANGELO MUXARO

Storie d'integrazione nell'Agrigentino, la baby-sindaco è una piccola sudanese

di

Un esempio di integrazione arriva dall'Agrigentino e precisamente da Sant'Angelo Muxaro dove in occasione del rinnovo del Consiglio comunale dei ragazzi è stata eletta baby sindaco una studentessa dodicenne originaria del Sudan.

Tasabih Mahmud, nata a Khartum in Sudan dodici anni fa ed arrivata in Sicilia su uno dei barconi della speranza, con la mamma e quattro fratellini più piccoli di lei, da qualche anno ha trovato a Sant'Angelo Muxaro il luogo dei suoi sogni, dove tutti gli abitanti del piccolo borgo agrigentino non le hanno mai negato affetto, sorrisi e gesti concreti di umana solidarietà. Da ieri ha un nuovo ruolo: è il baby sindaco del paese.

Un programma di tutto rispetto il suo, che vede in primis la partecipazione attiva dei bambini alla vita e alle attività del paesino dei monti Sicani. Un programma che spazia dalle politiche ambientali, con la istituzione di giornate dedicate alla pulizia di cortili, sentieri e luoghi di interesse pubblico, per passare alla biblioteca con specifica attenzione alla richiesta di nuovi libri e volumi da consultare.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X