CARABINIERI

Sequestrate due pozze di percolato in discarica a Campobello di Licata

di

Sono state scoperte due pozze di percolato a Campobello di Licata. I carabinieri di Agrigento, insieme al reparto specializzato dei militari del centro anticrimine natura, hanno sequestrato un'area di oltre 75mila metri quadri.

Nella zona si trova la discarica 'Bifara - Favarotta', a suo tempo adibita per rifiuti solidi urbani e oggi chiusa per saturazione. Durante le verifiche i militari hanno notato sversamenti di liquame maleodorante e di colore nerastro e hanno riscontrato, lungo il percorso, una serie di smottamenti del terreno che hanno causato anche il cedimento parziale di una vasca di raccolta di reflui.

Sono state effettuate varie operazioni di campionamento del liquame che sfocia in un corso d'acqua chiamato Urra. Inoltre, setacciando i terreni vicini alle vasche di raccolta, i militari hanno individuato due grandi pozze di percolato, dalle quali si dipartono dei rivoli che raggiungono e bagnano i terreni a valle.

"Il percolato - si legge in una nota del comando provinciale del carabinieri di Agrigento -  per legge, deve essere captato e trattato nel sito stesso della discarica o trasportato negli impianti specializzati ed autorizzati allo smaltimento di rifiuti liquidi".

È stata sequestrata anche l'area, dove si trovano anche alcuni pascoli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X