stampa
Dimensione testo
LA DIRETTISSIMA

"Ha picchiato la vicina", giovane agrigentino resta in cella

Non lascia il carcere. Nonostante l'arresto - per evasione dai domiciliari, minacce gravi e lesioni in danno della sua vicina di casa - non sia stato convalidato dal giudice Antonio Genna, il ventenne Giuseppe Camilleri di Agrigento non lascerà la casa circondariale Di Lorenzo. Ieri mattina, il processo per direttissima - davanti al giudice Antonio Genna - durante il quale legale difensore di fiducia di Giuseppe Camilleri: l'avvocato Serena Gramaglia ha chiesto, e appunto ottenuto, la non convalida dell'arresto effettuato nei giorni scorsi dalla polizia.

Il giovane, in questo modo, sarebbe dovuto dunque tornare ai domiciliari. In realtà, qualche ora prima, era arrivato, dal tribunale, un provvedimento di aggravamento della misura dei domiciliari per Giuseppe Camilleri.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X