stampa
Dimensione testo
DAL GDS IN EDICOLA

Trasfusione infetta, maxi-risarcimento da 1,8 milioni per un giovane di Sciacca

di

Ha contratto l’epatite a soli 7 anni e il cancro 10 anni più tardi per colpa di una trasfusione di sangue infetto. Per questo motivo la Cassazione ha reso definitivo il diritto a un risarcimento di 1,8 milioni per un ragazzo 29enne di Sciacca.

Al giovane agrigentino venne trasfuso del sangue infetto all’ospedale Ingrassia di Palermo.

La notizia nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X