stampa
Dimensione testo
ABUSI EDILIZI

Agrigento, dissequestrato il castello di proprietà del sindaco Firetto

I giudici del tribunale del riesame di Agrigento, presieduto da Wilma Angela Mazzara, hanno disposto il dissequestro del Castello Colonna di Joppolo Giancaxio  struttura di proprietà della famiglia del sindaco di Agrigento Lillo Firetto, indagato per abusi edilizi insieme al fratello Mirko. Il collegio ha sciolto la riserva al termine di una lunga udienza iniziata questa mattina e conclusa nel pomeriggio.

Il pubblico ministero Chiara Bisso, che ipotizza la realizzazione di opere abusive sulla struttura, dove si celebrano matrimoni da tutta la provincia e non solo, aveva chiesto un termine per replicare ai difensori. Gli avvocati Angelo Farruggia, Gaetano Caponnetto e Antonino Reina (il primo legale del sindaco, gli altri due del fratello) hanno sostenuto che le concessioni edilizie fossero state tutte regolarmente rilasciate e che le opere in questione, essendo migliorative (il castello era stato abbandonato prima dei lavori di ripristino), fossero lecite. Il castello era stato sequestrato lo scorso 20 dicembre dai carabinieri.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X