stampa
Dimensione testo
CATTEDRALE DI S.GERLANDO

Duomo di Agrigento, la frana si allarga

AGRIGENTO. Non c'è ancora un risultato scientifico aggiornato. Che il "quadro" di fessurazioni si sia però paurosamente aggravato è innegabile. E lo testimoniano anche le constatazioni fatte - e immortalate in foto e video - di una, in particolar modo, crepa apertasi sul pavimento della cattedrale di San Gerlando dove, adesso, praticamente, entra una mano. Crepa diventata larga di circa 7 centimetri.

L'ingresso in una delle cappelle del Duomo, dal 2011 ad oggi, è invece scivolato di circa 10 centimetri. A constatarlo, fra gli altri, infilando anche la mano nella crepa, don Giuseppe Pontillo che è il responsabile dei Beni culturali della Diocesi ed il parroco della cattedrale di San Gerlando. Ieri mattina - dopo che il procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio, all'inizio di novembre, aveva aperto un fascicolo conoscitivo - s'è avuta la certezza che quel fascicolo d'inchiesta adesso ha dei titoli di reato. Si procede, al momento, contro ignoti - è chiaro - . Ma si procede per le ipotesi di omissione in atti d'ufficio e disastro colposo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X