stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Parroco accusato di abusi su minori a Sciacca, la difesa: un complotto
CASSAZIONE

Parroco accusato di abusi su minori a Sciacca, la difesa: un complotto

abusi su minori, Don Davide Mordino, Agrigento, Cronaca
Don Davide Mordino

SCIACCA. La terza sezione della Cassazione non decide su Davide Mordino, l’ex parroco della Basilica di San Calogero, a Sciacca, di 46 anni, condannato in primo grado e in appello a 9 anni e 8 mesi di reclusione, accusato di atti sessuali con minori, e rimette tutto alle sezioni unite penali della Suprema Corte. Se ne riparlerà, scrive Giuseppe Pantano sul Giornale di Sicilia oggi in edicola, il prossimo anno. Davide Mordino ha lasciato la basilica di San Calogero, a Sciacca, pochi giorni prima del Natale 2009, ed arrestato a luglio del 2012. Prima il carcere e poi i domiciliari. Con quattro minori all’epoca dei fatti, secondo l’accusa, avrebbe compiuto atti sessuali, con altri due avrebbe tentato, ma non ci sarebbe riuscito per il diniego degli stessi. Per i difensori si parla di complotto nei confronti del parroco.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X