stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cattedrale di Agrigento, appello della Curia al nuovo governo

Cattedrale di Agrigento, appello della Curia al nuovo governo

AGRIGENTO. «Cari Nello e Gaetano, salvate la Cattedrale, o almeno provateci seriamente, approvando nei primi cento giorni tempi e finanziamenti certi per i progetti di messa in sicurezza definitiva del colle e delle fabbriche. E salvate anche l’università, favorendo la rimessa a regime di tutte le facoltà sospese da UniPa per mancanza di fondi. Mettete da parte – non per cento giorni, ma per almeno quattro anni – i toni da campagna elettorale, rimboccatevi le maniche. Assumetevi oneri e onori delle vostre posizioni e delle vostre decisioni, ma non restate immobili di fronte ai disastri annunciati».

È con queste parole - contenute in una lettera aperta de L'Amico del popolo, l'organo ufficiale della Curia di Agrigento, - che viene lanciato un accorato, sincero, appello al neo presidente della Regione Nello Musumeci e al già designato assessore regionale Gaetano Armao. La Curia di Agrigento, con il suo organo ufficiale, non fa un'analisi politica del voto ma sottopone - in maniera schietta - due temi a dir poco scottanti per la città dei Templi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X