stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Minacce di morte alla madre, un arresto a Licata
CARABINIERI

Minacce di morte alla madre, un arresto a Licata

di

LICATA. Violenza psicologica e minacce nei confronti degli anziani genitori per costringerli a consegnare i soldi che chiedeva in continuazione per comprarsi la dose giornaliera di droga.

«Se non mi dai i soldi ti ammazzo»: con queste parole intimoriva la madre, procurandole ansia ed ingenerandole timore per la propria incolumità. Sono stati i Carabinieri della Compagnia di Licata a mettere fine a questa triste storia caratterizzata dalle continue minacce e vessazioni che una donna 67 enne era costretta da qualche tempo a subire.

In manette, infatti, è finito Giacomo Ripellino, 39 enne licatese, già noto alle Forze dell’Ordine, arrestato con Ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Agrigento, per i reati di “Estorsione” e “Maltrattamenti contro familiari”.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X