stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Furto d'uva a Campobello di Licata, in manette quattro ladri
CARABINIERI

Furto d'uva a Campobello di Licata, in manette quattro ladri

di

CAMPOBELLO DI LICATA. Rubano otto quintali d’uva da tavola e vengono sorpresi e arrestati dai carabinieri. La refurtiva è stata riconsegnata al proprietario del vigneto. E’ successo in contrada D’Agostino a Campobello di Licata, dove quattro ladri sono stati sorpresi mentre caricavano a bordo delle loro auto uva da tavola.

I ladri sono stati sorpresi e bloccati dai carabinieri di Licata. I quattro avevano raccolto il bottino da un terreno durante la notte, quando hanno visto i militari non hanno tentato la fuga perché sfiniti dalla stanchezza. Sono finiti in manette Giovanni Barbera, di 45 anni di campo bello di Licata, Franco Giuseppe Masaracchio, di 45 anni di Licata; Salvatore Licata, di 28 anni di Canicattì, Salvatore Fabio Lanzino, di 36 anni di Licata. I quattro, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sono ai arresti domiciliari.

La scorse settimana a Canicattì sono stati colti in flagranza due ladri mentre stavano caricando un tonnellata di uva su un autocarro. I carabinieri stavano effettuando un servizio di controllo del territorio, quando in contrada Aquilata hanno notato alcune ombre, che aggiravano sotto i teloni bianchi di un vigneto. I militari si sono avvicinati al fondo agricolo e notavano che i lucchetti del cancello erano stati divelti. I due ladri sono stai circondati. Anche in questo caso l’uva è stata uva restituita al proprietario del fondo. In manette sono finiti i due fratelli, Calogero e Bruno Massaro. I due sono stai posti ai domiciliari, su disposizione dell’autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X