stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tenta un'estorsione a un dipendente comunale di Licata: preso
CARABINIERI

Tenta un'estorsione a un dipendente comunale di Licata: preso

di

LICATA. «Tu mi devi dare i soldi sennò ti ammazzo», «Mi sono fatto dieci anni di carcere, se ti ammazzo me ne devo fare altri tre, tanto io non ho nulla da perdere».

Con queste frasi di minaccia intimoriva un dipendente comunale di Licata, incutendole paura, con l’obiettivo di farsi consegnare dei soldi dalla funzionaria comunale. Ma la donna si è rivolta ai carabinieri che, dopo una breve ma accurata attività di indagine, hanno fatto scattare le manette ai polsi di Marcello Bonelli, 43 anni licatese, una vecchia conoscenza degli uffici giudiziari. Sono stati i carabinieri della compagnia di Licata, alle prime luci dell’alba, ad arrestarlo con l’accusa di «tentata estorsione».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X