stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Maxi piantagione di cannabis scoperta a Licata
POLIZIA

Maxi piantagione di cannabis scoperta a Licata

LICATA. La polizia ha sequestrato una maxi piantagione di cannabis a Licata, in totale 244 chili di 'erba'. Trovate piante, in piena fioritura, alte anche 1,90 metri. Due gli arrestati: sono zio e nipote - Francesco Cottitto di 40 anni ed Emanuele Burgio di 24 anni - braccianti agricoli di Palma di Montechiaro . I 244 chili di cannabis sono stati trovati, dai poliziotti del commissariato di Licata (Ag) e da quelli della sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Agrigento, in delle serre in contrada Torre di Gaffe.

Nei giorni scorsi carabinieri della Stazione di Camporotondo Etneo hanno arrestato un 32enne di San Pietro Clarenza, e denunciati suo padre, 81 anni, e sua madre, 70, per coltivazione illecita di sostanze stupefacenti. Militari dell’Arma, durante un’irruzione nella loro abitazione, hanno trovato nel giardino che circonda l’immobile la donna che stava irrigando 30 piante di canapa indiana dall’altezza di oltre 2 metri. Le piante, che sono state sequestrate, analizzate in laboratorio, avrebbero potuto produrre circa 150.000 dosi di marijuana che, stimano gli investigatori, al dettaglio potevano fare incassare alla famiglia oltre 700.000 euro. Il 32enne, dopo essere comparso davanti al giudice col rito direttissimo, è stato posto agli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X