stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Dopo il Ferragosto la spiaggia di San Leone è una montagna di rifiuti
AMBIENTE

Dopo il Ferragosto la spiaggia di San Leone è una montagna di rifiuti

AGRIGENTO. La spiaggia di San Leone s'è risvegliata, il giorno di Ferragosto, devasta dai rifiuti. Le polemiche, anche al vetriolo, sui barbari incivili da un lato e dall'altro su chi ha diffuso foto e video dell'arenile immortalato all'alba, prima dunque che gli operatori ecologici entrassero in azione.

Video, soprattutto, che finito sulle emittenti nazionali, avrebbe danneggiato - a dire degli agrigentini - l'immagine di una città turistica qual è quella dei Templi.

I controlli della Guardia costiera che hanno elevato multe ai gestori degli stabilimenti balneari, ai proprietari di tende e camper ed ai diportisti troppo vicini alla costa. E la polizia Stradale che, in un'ora e mezza, durante la notte di Ferragosto, ha «pizzicato» 5 ubriachi e ritirato 7 patenti di guida. Tutto come da «tradizione», fra incivili e controlli, dunque, per il Ferragosto di Agrigento.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X