stampa
Dimensione testo
CONTROLLI

Blitz della Capitaneria a Porto Empedocle, sequestrati 10 kg di pesce e sospese tre attività

di

PORTO EMPEDOCLE. Sequestrate tre reti nella fascia di mare riservate alla balneazione, individuati tre stabilimenti balneari che non erano in possesso di alcune dotazioni di sicurezza, trovati in un ristorante 10 chili di pesce non tracciabile. E’ questo il bilancio dell’operazione “Mare Sicuro 2017”della capitaneria di porto di Porto Empedocle.

Sono state sequestrate due reti di lunghezza pari a circa 100 metri ciascuna e una di  circa 250 metri, che si trovavano depositate in modo irregolare nella fascia di mare riservate alla balneazione. In due casi è stato possibile risalire ai proprietari che sono stati sanzionati con un verbale amministrativo di 1000 euro ciascuno.

Su quattro imbarcazioni, i cui proprietari non sono stati immediatamente identificati,  sono stati apposti cartelli di diffida alla rimozione perché ancorati nella fascia di mare riservata alla balneazione.

Nell’ambito dei controlli negli stabilimenti balneari tre non sono stati trovati in possesso di alcune importanti dotazioni di sicurezza legati al servizio salvataggio e dotazioni mediche di primo soccorso. I titolari sono stati sanzionati con un verbale amministrativo di 1.032 euro. Sono scattate la sospensione temporanea dell’attività fino a quando non verranno ripristinate le condizioni minime per poter garantire la sicurezza dell’attività balneare.

In uno degli stabilimenti sanzionati per la violazione è stato elevato un ulteriore verbale amministrativo di 1.500 euro per mancanza di tracciabilità di 10 chili di pesce destinato  ristorante annesso allo stabilimento. Il pesce  è stato posto sotto sequestro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X