stampa
Dimensione testo
L'INIZIATIVA

Da Sigonella a Licata per ripulire i luoghi dello sbarco Alleato

di

LICATA. Gli «americani» tornano a Licata, sui luoghi dello sbarco alleato. E lo fanno, stavolta, non per invadere la Sicilia ma per aiutare le associazioni locali a recuperare la via Semaforo, dove gli americani hanno issato la loro bandiera dopo lo sbarco del 10 luglio 1943 e lo Stagnone Pontillo.

La prima delle due iniziative per consolidare il legame fra Licata e gli Stati Uniti d'America, instaurato nel lontano 1943 con lo sbarco degli alleati ha riscosso notevole successo. Ieri, con la partecipazione di un gruppo di militari in forza alla US Naval Air Station di Sigonella, le associazioni di volontariato Wwf, Finziade e A Testa Alta, hanno dato vita ad un'azione di recupero della via Semaforo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X