stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Abusivismo a Licata, i proprietari: demoliamo da soli
CEMENTO SELVAGGIO

Abusivismo a Licata, i proprietari: demoliamo da soli

di

LICATA. Si va verso l’esaurimento dell’ultimo elenco di 27 villini realizzati a meno di 150 metri dalla battigia in zone con vincolo di inedificabilità assoluta, che la Procura della Repubblica di Agrigento ha notificato all’ufficio tecnico del Comune di Licata, per eseguire sentenze di demolizione passate in giudicato, alcune delle quali risalenti al 1992.

Ieri mattina, dopo aver completato la rimozione del materiale di risulta nei cantieri di contrada Colonne e Nicolizia, nella zona balneare di Licata, le ruspe della ditta del geometra Salvatore Patriarca di Comiso, che si è aggiudicata una gara d’appalto da 500 mila euro del Comune, si sono mossi per radere al suolo altre villette.

Essendo l’ufficio tecnico comunale stato informato dell’intenzione di alcuni ex proprietari di demolire i manufatti in maniera autonoma, per guadagnare tempo, sono stati spiccati ben 4 ordini di demolizione, tutte da eseguire nella stessa giornata, in modo da far attivare alla ditta un nuovo cantiere. Ma i 4 ex proprietari, nella sola giornata di ieri, tutti licatesi, hanno deciso di demolire da soli le proprie abitazioni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X