stampa
Dimensione testo
IN PROVINCIA

Agrigento, il sindaco Firetto: "Basta nuovi centri di accoglienza per migranti"

agrigento, migranti, provincia, Calogero Firetto, Agrigento, Cronaca
Calogero Firetto

AGRIGENTO. La giunta comunale di Agrigento, con in testa il sindaco Lillo Firetto, ha deliberato: «Basta nuovi insediamenti d'accoglienza per migranti ad Agrigento». La città dei Templi è già fuori dai parametri concordati tra l'Anci ed il ministero dell'Interno. E dunque occorre evitare tensioni sociali e garantire anche il diritto dei migranti ad una corretta accoglienza ed integrazione.

Sindaco Firetto, come mai si è arrivati a questa delibera?

«Il ministero dell'Interno, già nell'ottobre del 2016, ha previsto la necessità di ricalibrare il fenomeno migratorio con l'adozione di criteri che evitassero una eccessiva concentrazione di migranti in uno stesso territorio, favorendo una loro dislocazione su territori diversi. A fine dicembre dello stesso anno, è stato stipulato l'accordo tra l'Anci ed il ministero dell'Interno che prevede la possibilità di accogliere, su tutto il territorio nazionale, una media massima di 2,5 migranti ogni mille abitanti. E questo per avere una distribuzione equa, diffusa, programmata. Ma ad Agrigento siamo fuori il tetto massimo previsto».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X