CIMITERO

Sciacca, loculi "requisiti" dal Comune: è polemica

di

SCIACCA. Le requisizione dei loculi cimiteriali delle Confaternite da parte del Comune di Sciacca rischia di finire in Tribunale. La Confraternita Maria Santissima del Carmelo, guidata da Ignazio Bongiovì, si è rivolta a un legale per chiedere al Comune la restituzione di 13 loculi che erano stati requisiti nel 1997.

A fine 2016 è scattata un’altra requisizione, di 7 loculi della Conraternita di San Giuseppe, e poche settimane fa, per fronteggiare una nuova emergenza, ne sono stati requisiti altri 28. La Confraternita di Maria Santissima del Carmelo si è rivolta all’avvocato Rino Ciancimino. “Intanto ho inviato una lettera al Comune – afferma l’avvocato Ciancimino – e il passaggio successivo sarà quello della causa civile se non arriveranno risposte”. Vent’anni fa erano stati requisiti 23 loculi a questa Confraternita, ma 13 sono stati restituiti.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X