TRIBUNALE

Operaio di Bivona morì sepolto in una frana: 5 rinviati a giudizio

di
Bivona, frana, Agrigento, Cronaca
Il luogo della frana

BIVONA. Cinque rinvii a giudizio per omicidio colposo per la morte di Mario Cardinale, l’operaio di Bivona, di 59 anni, che ha perso la vita, il 6 febbraio del 2013, in una cava di Villafranca Sicula.

Così ha disposto ieri sera al termine di una camera di consiglio durata alcune ore il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Sciacca, Roberta Nodari, accogliendo la richiesta avanzata dal pubblico ministero, Alessandro Moffa. Rinviati a giudizio Alfonsina Marretta, di 43 anni, di Ribera, legale rappresentante della ditta esercente la cava; Giovanni Sola, di 45 anni, di Ribera, amministratore di fatto della ditta; Salvatore Castiglione, di 35 anni, di Caltanissetta, responsabile del servizio di prevenzione e protezione della cava; Salvatore Gelsomino, di 75 anni, di Caltanissetta, direttore tecnico dei lavori della cava; Giuseppe Infantino. di 59 anni, di Casteltermini, dipendente del Distretto Minerario di Caltanissetta.

GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X