PORTO EMPEDOCLE

Riparte il traghetto per Lampedusa, ma è polemica: "Quella nave non è idonea"

di

PORTO EMPEDOCLE. E’ stato sistemato il guasto al motore della nave traghetto “Paolo Veronese” che collega Porto Empedocle con Lampedusa e Linosa. Dopo due giorni in cui si sono registrate anche vibrate proteste dei passeggeri, la Siremar ieri ha comunicato “che  la motonave “Paolo Veronese” garantirà la partenza prevista per le 23 del 25 marzo sulla tratta Porto Empedocle -Pelagie”. Significa che ieri sera la nave è tornata in mare. Il sindaco Giusi Nicolini si rivolge alla Regione ed in vista dell’inizio della stagione estiva chiede che si possa affiancare un’altra nave alla Veronese come accaduto con la Sansovino che poi è stata sequestrata.

“A prescindere dal guasto attuale – dice il sindaco Nicolini - la Veronese non è idonea per le Pelagie nè in inverno nè in estate. Per dimensioni e vetustà. Ho chiesto con forza di avere notizie circa il dissequestro della Sansovino – aggiunge - che è ancora a disposizione dell'autorità giudiziaria. La stagione estiva è alle porte e mi sembra di ripiombare nel passato, ai primi anni del mio insediamento. Le cose erano molto migliorate avendo ottenuto una seconda nave. Ma ora siamo tornati ad averne di nuovo solo una. E non è tollerabile che questa isola sia riuscita a superare emergenza immigrazione e Stato e Regione non riescano a garantire continuità territoriale alle isole della Sicilia. Tutto questo – conclude Nicolini - è intollerabile”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X