stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Era evaso per fame", 38enne di Favara torna in cella
CARABINIERI

"Era evaso per fame", 38enne di Favara torna in cella

FAVARA. Tre arresti: due per furto di energia elettrica ed uno in esecuzione di un provvedimento che aggrava la precedente misura dei domiciliari. Ad eseguirli sono stati i carabinieri della tenenza di Favara. L'aggravamento della misura ha riguardato Alessandro Caramanna, 38 anni.

Una settimana fa, il giovane - posto ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia e rapina in danno dell'anziana madre - era evaso. Aveva fame e nell'abitazione dove era ai domiciliari non aveva nulla da mangiare.

Ai carabinieri, quando venne arrestato, disse ufficialmente: «Voglio tornare in carcere. Ho fame». E quella sera, i militari dell'Arma della tenenza di Favara oltre ad arrestarlo - per l'ipotesi di reato di evasione dai domiciliari - gli hanno comprato una pizza, garantendogli dunque un pasto. Ieri, la misura a suo carico è stata aggravata ed l'uomo è tornato al carcere Petrusa.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X