stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca San Leone, quattro privati «bloccavano» il torrente
AGRIGENTO

San Leone, quattro privati «bloccavano» il torrente

AGRIGENTO. Avrebbero modificato lo stato morfologico dei luoghi. In dei tratti dell'alveo, ricadente a valle del viale Dei Giardini, sono state accertate delle ostruzioni. E la minaccia alla pubblica incolumità visto che il deflusso delle acque piovane non sarebbe più agevole è indubbia.

Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, ha firmato tre ordinanze - a carico di quattro persone complessivamente.

«E' necessario entro, e non oltre, 30 giorni - scrive il capo dell'amministrazione - ripristinare l'alveo noto con la denominazione di "Vallone Donna Cristina" o eseguire quelle opere necessarie a garantire la tutela di interessi pubblici connessi al libero deflusso delle acque, a salvaguardia della pubblica incolumità. In caso di inottemperanza - lancia l'ultimatum - verrà avvisata l'Autorità giudiziaria ed i lavori verranno effettuati dall'amministrazione comunale in danno dei privati».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X